Twitter per le aziende: sfruttare il social network per la promozione del brand

BluLogo-BLOG-twitter-per-le-aziende

Twitter per le aziende: sfruttare il social network per la promozione del brand

Dopo averne parlato più e più volte, lo sappiamo: Facebook è il principale social attraverso cui farsi conoscere ed estendere il proprio pubblico. Tuttavia, per potere aumentare visibilità e competitività del proprio brand, non bisogna fermarsi alle prime opzioni, ma piuttosto considerare tutto il materiale che abbiamo a disposizione come una vera e propria risorsa.

Twitter è un social network e una piattaforma di micro-blogging che, a livello di advertising, può portare innumerevoli vantaggi. Attualmente è sicuramente uno dei principali punti di contatto con il pubblico: grazie alla diffusione rapida di informazioni, infatti, consente di creare una community allargata con la quale avere una comunicazione efficace e diretta. 

I contenuti pubblicati dagli utenti prendono la forma di “tweet” e sono molto simili a degli SMS: con soli 280 caratteri a disposizione infatti, si è costretti a porre molta più attenzione a ciò che si scrive.

Twitter si rivolge generalmente ad un pubblico adulto sia per l’essenzialità dell’interfaccia, sia per il fatto che si presta poco alla coltivazione dei rapporti interpersonali uno ad uno.

Twitter Marketing: vantaggi e opportunità

Twitter è un social network con oltre 330 milioni di utenti mensili, che fornisce svariate possibilità sia ai privati che alle aziende. Nello specifico, le aziende possono:

  • Fornire informazioni rispetto a diverse tematiche
  • Farsi conoscere
  • Comprendere le tendenze del pubblico target
  • Provare a influenzare il comportamento del target di riferimento

Tutti i post sono leggibili da chiunque, ad eccezione dei messaggi diretti.

Al termine della prima fase di registrazione sul social network, ogni utente è invitato ad esplicitare i propri interessi (es. Musica, Sport, Spettacolo ecc.). Di conseguenza, Twitter proporrà dei profili da seguire attinenti ai temi selezionati.

Ma in che modo Twitter può fare la differenza per la tua azienda?

Il grande vantaggio di Twitter è che consente di avere un orecchio ben teso su quanto i nostri utenti dicono di noi. Ecco perché il primo approccio che bisogna avere con questo social è una propensione all’ascolto: immaginiamo di poter spiare i nostri clienti mentre si confidano pareri sul nostro prodotto… un’opportunità da non perdere, no?!

Inoltre, Twitter consente di migliorare la propria immagine grazie a una platea molto ampia e alla viralità dei tweet. Il salto di qualità consiste nel passaggio da una comunicazione unidirezionale, al dialogo.

Studiare il target di riferimento

Il vantaggio di Twitter è che permette alle aziende ampliare il proprio raggio d’azione, grazie al fatto che i contenuti possono essere integrati con link o hashtag. L’utilizzo di materiale interattivo è molto importante: l’immagine -così come il video- è impattante e indirizza l’utente ad un’azione. È statisticamente dimostrato infatti che la percentuale di incremento dei click ammonta circa al 18%.

Un errore molto frequente è limitare le interazioni dell’utente, fornendo fin troppe informazioni. Bisogna ricordarsi che la quantità non sempre garantisce qualità: è preferibile fornire poche informazioni, ma valutare la risposta e l’attività dei follower.

È stato studiato che se si lasciano almeno trenta minuti tra un primo e secondo tweet le domande degli utenti e l’apertura del contenuto godono di un incremento del 22%. Bisogna quindi studiare quale sia la soluzione migliore per l’audience. Se un account è grande, ha molti follower ma non permette loro di interagire, il click through rate scende circa del 50%.

Post su Twitter: la scelta del contenuto

Postare va bene, ma -come sempre- farlo a casaccio non porta a grandi risultati. Perché i tweet siano efficaci e consentano di ottenere risultati è necessario focalizzarsi sul tipo di contenuto condiviso e sulla sua visibilità.

Intanto bisogna essere bravi a indirizzare il tweet e studiare le tendenze considerando quattro aspetti essenziali:

  • Budget
  • Tempo a disposizione
  • Obiettivo da raggiungere
  • Strategia da proporre

Nulla di tutto ciò però ha senso se la nostra audience non è presente sul social network e non è predisposta ad interagire. Molto utile, per scoprirlo, è Twitter Analytics che consente di pianificare le strategie di marketing e di monitorarne i risultati.

L’individuazione delle tendenze, altrimenti note come trend, include indubbiamente lo studio degli hashtag e dei temi che in un determinato momento stanno godendo di maggior popolarità. La differenza tra trattare un argomento popolare ed uno sconosciuto, incide notevolmente sul risultato.

Ecco qualche pratico consiglio su come postare tweet di successo:

  • HASHTAG sempre e comunque MA: inseriscili sempre verso la fine del tweet e evita di inserirne più di 3
  • FOLLOWER: mai comprare follower o ricambiare per forza il follow dei vostri seguaci: la qualità conta più della quantità
  • NON DILUNGARTI, ma risparmia qualche carattere in modo che possano menzionare i tuoi post senza problemi di spazio

Twitter Ads

I Twitter Ads sono gli annunci sponsorizzati di Twitter, ossia dei contenuti acquistati da inserzionisti, il cui unico fine è quello pubblicizzare la propria attività e il proprio account. Gli annunci a pagamento su Twitter consentono di:

  • Massimizzare l’interazione da parte degli utenti
  • Suggerire il proprio account agli utenti con interessi affini
  • Sponsorizzare i trend proposti dagli inserzionisti

È un potente strumento di advertising, ottimo per chi ha come fine quello di iniziare un’attività di brand building, incrementando il traffico verso il sito web e le conversioni. Soprattutto in questo caso, inserire espliciti link che rimandino a contatti dell’azienda o dell’annuncio sponsorizzato è essenziale.

Twitter Cards

Twitter Cards è un meccanismo che consente di allegare automaticamente ai tweet fotografie, video ed elementi digitali che incrementino il traffico al sito web. Per utilizzarlo ti basterà inserire delle stringhe di codice all’interno delle pagine del tuo sito. Da lì in poi, agli utenti che inseriranno nei propri tweet link al tuo contenuto verrà generata automaticamente una Card interattiva all’interno del post, che verrà visualizzata da tutti i loro followers.

Attualmente, le maggiori testate utilizzano le Twitter Cards proprio perché il contenuto, essendo verificato e percepito come sicuro, ha un impatto molto più professionale.

La gestione di Twitter

Se stai considerando seriamente di aggiungere Twitter ai canali social della tua azienda c’è qualcosa che non devi tralasciare: l’importanza di frequenza e presenza. Mentre con altri social puoi permetterti qualche ora di scarto tra un check e l’altro, nel caso di Twitter il monitoraggio e l’interazione devono essere immediati.

Ecco perché esistono strumenti pensati ad hoc, che facilitano la gestione dell’account e consentono di risparmiare tempo. Il primo fra tutti è sicuramente Hootsuite, che consente di gestire molti profili social contemporaneamente accedendo solo al browser. Hootsuite permette di programmare i post, di misurarne l’impatto, di rimanere aggiornato sugli argomenti di maggior rilievo e di condividere immagini e contenuti in modo rapido e semplice.

Scopri Hootsuite!