L’e-mail marketing di successo

L’e-mail marketing di successo

Partiamo da una definizione semplice: quando parliamo di e-mail marketing intendiamo una forma di marketing diretto e relazionale grazie a cui le aziende giungono alla casella di posta elettronica degli utenti con messaggi che possono avere principalmente tre obiettivi:

    1. Promozionale;
    2. Di servizio;
    3. Informativo.

 

Lo sapevi che ogni giorno vengono scambiati circa 269 miliardi di e-mail?

Una e-mail è un vero e proprio strumento, spesso sottovalutato o usato erroneamente, dal valore inestimabile sia dal punto di vista personale che in ottica di business.

Un’interessante ricerca di Emarketer, che prende in considerazione un panel di PMI americane nel settore retail, afferma che un contenuto ben strutturato superi di gran lunga sia i motori di ricerca che i social media nell’acquisizione e fidelizzazione di nuovi clienti.

Scopriamo insieme quali sono i vantaggi dell’e-mail marketing e come costruire un contenuto di successo.

 

I vantaggi dell’e-mail marketing

Le caratteristiche che rendono l’e-mail marketing uno strumento particolarmente accattivante, specie per le piccole medie imprese italiane sono:

  • I costi di invio relativamente bassi. Se ci pensi, per inviare una e-mail non serve stampare, non hai bisogno di un francobollo e i costi di spedizione sono minimi. Un aspetto che ha portato molte aziende ad affiancare il marketing offline all’online. Di che cosa si ha bisogno? Di un software, un template grafico e un database di utenti prestanti il consenso privacy. Senza dimenticare… il buon copy!
  • Risposte dirette e riscontri immediati. Ad esempio, il conosciutissimo Mail UP – realtà tutta made in Italy – mette a disposizione un report molto semplice e intuitivo da leggere, grazie al quale è possibile conoscere informazioni rilevanti tra cui: quante persone sono arrivate al sito web mediante il click sulla newsletter.
  • Possibilità di instaurare con l’utente un rapporto duraturo nel tempo. Alcune volte non si considera l’importanza di entrare all’interno della casella e-mail di un utente: è come se avessimo la possibilità di accedere a casa sua, senza avere espressamente il consenso di poterlo fare in quel preciso momento.

 

A che cosa porre attenzione per un piano di e-mail marketing

  • Alla periodicità. Ogni quanto è importante farsi sentire? Per una Piccola Media Impresa B2B, l’invio di una comunicazione mensile è considerato buono. Qualora la comunicazione dovesse andare oltre due mesi il rischio è di finire nel dimenticatoio.
  • Alla qualità dei contenuti. I lettori continueranno a leggere i contenuti solo se riusciremo a generare ogni volta interesse, trasmettendo informazioni utili e degne di nota.
  • Alla normativa cogente. I destinatari a cui inviamo le mail di tipo commerciale devono aver espresso il consenso per poterlo fare. Sul tema consigliamo un utile approfondimento sul portale Mondo Privacy.

 

 

Le caratteristiche di una e-mail vincente

Una mail per essere vincente deve essere innanzitutto consegnata, senza essere bloccata da filtri antispam e antivirus.

Per riuscire a raggiungere l’interesse del destinatario, ci sono fondamentale quattro step che devono essere superati. Nello specifico la e-mail deve essere:

  • Consegnata e non bloccata da filtri antispam/antivirus;
  • Aperta;
  • Letta;
  • Fonte di un’azione da parte dell’utente.

L’interazione dell’utente con la nostra comunicazione è il vero obiettivo che si vuole raggiungere!

 

Gli elementi principali di una e-mail

Analizzando la struttura di una comunicazione mail possiamo capire quali siano gli elementi necessari che rendono la mail completa:

  1. Il mittente, determinante nel tasso di apertura. Qualifica, infatti, chi ha mandato il messaggio e dichiara a chi appartiene la comunicazione.
  2. L’oggetto, il quale deve anticipare con incisione il contenuto della e-mail, incuriosendo e invitando l’utente all’apertura, senza l’uso di maiuscole e di parole
  3. Il pre-header, ossia l’anteprima che il destinatario visualizzerà Inbox.
  4. Il contenuto, evitando errori di ortografia e testi troppo complessi/lunghi e mantenendo un tono coerente con la comunicazione aziendale.
  5. L’immagine, una bella figura dà a tutta la e-mail un aspetto maggiormente curato ed elegante. Per questo aspetto va considerata con attenzione la posizione e l’importanza dell’immagine: in prima battuta, in fase di apertura, le immagini spesso non sono visibili.

 

Il database di indirizzi destinatari

Dopo aver realizzato la nostra e-mail in maniera corretta e completa è importante comprendere a chi inviarla.

Ci sono alcune attività da svolgere per costruire o ampliare il numero dei destinatari:

  • Fare attività di lead generation;
  • Promuovere direttamene dal sito l’iscrizione alla newsletter;

La collaborazione con Mondo Privacy ci aiuta a tenere a mente come le Aziende e i professionisti abbiano una serie di obblighi a seguito dell’arrivo del GDPR:

  1. Predisporre e rendere disponibile online il testo sull’informativa privacy;
  2. Assicurarsi che l’utente dia il consenso esplicito all’informativa;
  3. Spedire comunicazioni solamente ad indirizzi dai quali si è ricevuto il consenso esplicito all’invio di comunicazioni commerciali.

 

Vuoi scoprire come realizzare un piano di e-mail marketing efficace? Non ti resta che contattarci!