Alla scoperta di LinkedIn: il social network per fare carriera!

2019-06-18-Gl-Consulting-Blu-Logo-Linkedin-Blog

Alla scoperta di LinkedIn: il social network per fare carriera!

Per anni abbiamo sentito parlare di Facebook e Instagram, due social network famosissimi ed usati da milioni di persone, di diverse età e provenienza geografica.

Contemporaneamente sul podio era presente Twitter, in cui gli utenti interagivano ed interagiscono mediante brevi messaggi chiamati Tweet.

Sono stati anni in cui la condivisione della quotidianità e degli stati d’animo erano al centro del mondo digitale.

E LinkedIn? Come lo potremmo classificare? A me piace senza dubbio definirlo come il social per fare carriera. Scopriamo insieme il perché in questo breve articolo.

 

LinkedIn: come è iniziato il suo sviluppo?

Iniziamo con un po’ di storia! Come citano le stesse informazioni presenti nella pagina iniziale del social network, LinkedIn nasce nel salotto del suo co-founder Reid Hoffman nel 2002. Il suo lancio ufficiale avviene il 5 maggio 2003.

Il CEO dell’azienda è Jeff Weiner, mentre il vertice strategico è costituito da dirigenti con notevole esperienza alle spalle, provenienti da aziende come Yahoo!, Google, Microsoft, TiVo, PayPal ed Electronic Arts.”.

Nel dicembre del 2016 è stata ufficialmente affermata l’acquisizione di LinkedIn da parte di Microsoft, sancendo così l’unione tra il leader mondiale dei servizi informatici aziendali e il leader dei social network professionali.

LinkedIn è una piattaforma diffusa in tutti i continenti del mondo e cresce a una velocità di ben 1 milione di iscritti alla settimana. Offre gratuitamente un servizio online di rete sociale -con la possibilità di usufruire di eventuali servizi opzionali a pagamento. Questa piattaforma è principalmente utilizzata nello sviluppo di contatti prettamente professionali e nella diffusione di contenuti specifici relativi al mercato del lavoro (tramite pubblicazione e diffusione del proprio curriculum vitae).

 

Quali errori NON bisogna commettere su LinkedIn?

L’uso dei social network è molto semplice ed immediato, tanto che spesso può anche trarre in inganno.

Ti indichiamo alcuni piccoli accorgimenti a cui dovresti prestare attenzione per non commettere banali errori sul profilo LinkedIn!

Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta:

  1. Evita di procedere a tutto gas con la pubblicazione di contenuti! Abbiamo detto che LinkedIn è il social network ideale per fare carriera. Sono moltissime le aziende che attualmente lo utilizzano per cercare il candidato ideale ad un’offerta di lavoro. Quindi, consiglio numero uno: pochi contenuti ma di qualità. Ad esempio: se su Facebook sei abituato a condividere con i tuoi amici le foto delle vacanze al mare, su LinkedIn non farlo!
  2. Pochi contenuti sì ma…dedica giornalmente tempo al tuo profilo: aggiornando lo stato occupazionale, cercando nuovi collegamenti o frequentando gruppi attivi, in modo tale che in qualche modo risulti sempre ben visibile. Per queste semplici attività ti bastano meno di 10 minuti al giorno. Inizia a costruire la tua rete di contatti, mostrando loro la tua istruzione ed i lavori svolti fino ad ora;
  3. La foto del profilo è molto importante: prima di tutto, devi scegliere una foto scattata recentemente, che ti ritragga in primo piano e con uno sfondo omogeneo, a tinta unita, nella quale magari sorridi e guardi nell’obiettivo;
  4. Non sottovalutare l’importanza della grammatica: i recruiter prestano molta attenzione a questo fattore -tieni presente che a volte basta un accento sbagliato per essere scartati nella fase di selezione iniziale per una posizione di lavoro. Per evitare errori, ti consigliamo quindi di scrivere i testi prima in Word e, solo dopo aver fatto un controllo con il correttore ortografico, incollarli nella piattaforma;
  5. Lo sapevi che LinkedIn ti dà la possibilità di creare profili in più lingue? Ebbene sì, addirittura fino a un massimo di 41 idiomi! Grazie a questa funzione potrai “sdoppiare” il tuo profilo: dal Menù, ti basterà semplicemente fare clic su “Visualizza profilo” e selezionare “Crea il tuo profilo in un’altra lingua”;
  6. È fondamentale non inserire informazioni false nelle descrizioni delle esperienze lavorative, della formazione e delle competenze professionali. Devi sapere, infatti, che sulla piattaforma è attivo il “Fact-Checking”: gli utenti con i quali siete collegati possono smascherare eventuali informazioni non veritiere che avete inserito nel vostro profilo.

 

Come funziona la mente di LinkedIn?

Esiste il detto “Ogni azione una reazione!” Secondo te è veritiero anche nel caso di LinkedIn? Cosa possono suscitare un like oppure una condivisione di un contenuto?

Ecco qualche informazione nascosta che ti sveliamo:

  • Per iniziare a crearti un discreto posizionamento sulla piattaforma, ti servono due cose: contenuti e relazioni di valore. Immagina che i contenuti siano il “carburante” che ti consente di aumentare la tua visibilità sulla piattaforma. Senza motore però, dove vai? Prima crea relazioni, poi pensa a coltivarle!
  • All’inizio le relazioni non sono altro che i collegamenti, i quali possono aiutarti al raggiungimento della tua visibilità. Infatti, dopo aver postato un contenuto, un utente a te collegato lo nota, lo reputa interessante e ti premia mettendo un like. Questa piccola azione su LinkedIn ha un effetto moltiplicatore della visibilità. Esempio pratico? Marica consiglia il contenuto di Erika: tutti i contatti di Marica potranno visionare il suo lavoro!
  • È però un errore pensare che Linkedin serva solamente a chi cerca un nuovo lavoro! Al contrario, può rivelarsi uno strumento utile anche a chi ha già un impiego e vuole semplicemente allargare la propria rete di collegamenti. Infatti, più persone avrai collegate a te e più il tuo account funziona e riesce a produrre risultati in termini di visibilità e opportunità. Inoltre, gli strumenti pay della piattaforma permettono anche a venditori di cercare nuovi clienti sfruttando i diversi criteri di profilazione.

 

Vuoi maggiori informazioni? Necessiti di aiuto nella gestione dei tuoi social-network?
Affidati agli esperti! CONTATTACI.