Pagine social aziendali: quando è indispensabile attivarle!

2019-04-24-Gl-Consulting-Blu-Logo-Instagram-Facebook

Pagine social aziendali: quando è indispensabile attivarle!

Abbiamo a disposizione moltissimi strumenti per comunicare, dobbiamo però saperli utilizzare nel modo giusto ma soprattutto… al momento giusto!

Tra i tanti, sicuramente sono conosciutissimi i social network. È quasi inutile spenderci qualche parola per definirli in linea generale, perchè se sei finito su questo articolo sicuramente sei abbastanza tecnologico e li conosci già da te.

Erroneamente siamo abituati a pensare che possano servirci unicamente per condividere contenuti di testo, immagini e video della nostra quotidianità, ad una ristretta cerchia di amici.

In realtà, oggigiorno, sono molto di più: potremmo definirli parte integrante della vita di una buona parte di utenti. C’è chi addiritutta sostiene che il cellulare sia il quinto arto di un essere umano!

Proprio per questo, ti sei mai chiesto se sia importante utilizzarli anche per il tuo business? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Social e business: due linee parallele o perpendicolari?

Pensa ora al tuo negozio di vestiti preferito: qualunque marchio ti sia venuto in mente, difficilmente è un brand che non ha una pagina Facebook. Molto probabilmente anche il pescivendolo distante 400 metri da casa tua nel 2019 ha una pagina social aziendale, con qualche bella e gratificante recensione di come sia stato apprezzato il cenone della Vigilia di Natale grazie ai suoi alimenti.

Tutti i canali sono mezzi utilissimi per farti trovare dal tuo cliente tipo oggi: potremmo contare sulle dita di una mano le persone che, avendo a disposizione il proprio smartphone, non accedono almeno una volta al giorno al proprio social network preferito. Ebbene sì, la voglia e il bisogno di condividere sono sempre più forti!

Come prima risposta alla nostra domanda presente nel titolo del paragrafo potremmo dire che canali social e business sono due rette perpendicolari! Devono incontrarsi per fornire al prospect tutte le risposte di cui ha bisogno.

Come in ogni cosa però è giusto fare le opportune considerazioni. Sfatiamo insieme il primo mito: i social network non si popolano da soli, bensì hanno bisogno di una persona che si occupi – ogni volta sia necessario- di copy e grafiche. Quindi meglio non voler strafare e concentrarsi al meglio su pochi mezzi. Anche in questo caso meglio pochi ma buoni, ha il suo perché!

Come immaginerai, infatti, ognuno di questi strumenti ha un proprio linguaggio e regole specifiche che devono essere seguite per trarne vantaggio.

Cominciamo con un’analisi un pò più approfondita, su i due canali più utilizzati da noi e dal nostro staff, svelandotene i segreti!

 

Facebook: come avere una pagina efficace!

Il social network più discusso e utilizzato di tutti i tempi! Infatti, al 99,9% avrai già attivo il tuo profilo personale. Vuoi creare una pagina dedicata al tuo business? Farlo è molto semplice, inizia da qui. Come vedrai, la procedura da seguire è molto semplice ed intuitiva.

Vuoi sapere secondo noi quando è necessario attivare una pagina aziendale? Te lo spieghiamo in pochissimi e semplicissimi punti.

  1. Regola numero uno: i contenuti presenti devono essere costantemente pubblicati ed aggiornati. Il motivo principale che ti ha portato ad utilizzare un nuovo canale di comunicazione è – nella maggior parte dei casi – quello di indirizzare gli utenti al sito web.
  2. Regola numero due: rispondere rapidamente alle richieste mandate in chat e ai commenti. Penserai sia banale, ma non esiste modo migliore per far comprendere ad una persona che è al centro dell’attenzione ed è coccolata, non solo al momento dell’acquisto ma sin dall’inizio. Ricorda, in una strategia di marketing con la M maiuscola (sembrerà paradossale) ma la vendita è lo step meno importante!
  3. Regola numero tre: imparare a gestire i commenti negativi. Cancellarli non ha senso, mostri al tuo target che sei umano e tutti possono sbagliare.

 

Instagram: solo condivisione di foto?

Instagram è il social network conosciuto per la pubblicazione e condivisione delle foto. La grafica accattivante è uno step importantissimo da cui partire, senza dubbio. Attira l’attenzione degli utenti, al momento giusto.

Ma non dimenticare… non c’è grafica senza copy! La didascalia, infatti, è fondamentale.

Così come per Facebook, presentiamo ora i punti principali per la gestione di una pagina Instagram ideale:

  • L’immagine del profilo: come tutti i canali, scegli una grafica che sia capace di identificarti, ad esempio il logo;
  • I follower: quelli che hanno deciso di seguire il tuo canale hanno dichiarato un interesse nei confronti di quello che offri. Proprio su di loro devi focalizzare la tua attenzione, tenendo presente che è alquanto efficace mantenere una comunicazione costante con gli utenti. Se il numero di seguaci non è subito alto rispetto ai competitors, non allarmarti! Ricorda che molti si basano sull’apparenza, acquistando follower per apparire più competitivi;
  • I post: l’immagine parla un linguaggio comune a moltissimi di noi. Inutile dire, dopo le premesse fatte insieme nel paragrafo precedente, che è essenziale un aggiornamento costante. Come per Facebook, un profilo ben gestito è sintomo di accuratezza e mantiene alto l’engagment dei seguaci. Abbiamo detto che in questo caso grafica e copy vanno a braccetto: non ci si deve limitare solo ad una didascalia classica, è necessario anche inserire un hastag. Essi costituiscono il vero punto forte di Instagram, permettendogli di differenziarsi dal resto. Come si crea? È facile, basta utilizzare il tasto # seguito – senza l’utilizzo di spazi – da una parola. Potremmo definirli delle keywords con cui permettere al social network di identificare i tuoi interessi.

 

Vuoi sapere se sei sulla strada giusta? Monitora i risultati, scegli Analytics!

Se stai iniziando a muovere i tuoi primi passi in ambito digital e vuoi scoprire se sei sulla strada giusta, non ti resta che mantenere monitorato il tuo percorso!

Quale strumento migliore di Google Analytics? Con un unico canale avrai la capacità di risalire al tuo target in maniera dettagliata (sesso, età, luogo di provenienza), il tempo di permanenza medio sul sito, le pagine visitate per sessione e molto altro.

Misurare i successi e gli insuccessi in questa fase è certamente fondamentale!

 

Ora che hai gli strumenti a disposizione, resta a te scegliere come utilizzarli! Contattaci per maggiori informazioni!