come costruire una Brand-Identity per la propria Azienda forte e riconoscibile

Cos’è la Brand-Identity?

Ne sentiamo spesso parlare, associamo a questo termine concetti da “tuttologi del web” e pensiamo che da costruire sia impossibile, ma non è così!

Possiamo pertanto, definire la Brand-Identity come tutto ciò per cui un’Azienda viene riconosciuta a livello del proprio progetto, del proprio marchio e del proprio box di prodotti/servizi dagli utenti che vi stanno fondamentalmente seguendo.

Per costruire la propria identità digitale, forte e riconoscibile, è necessario tenere in considerazione principalmente tre fattori:

 

Il Nome

Sembrerà banale, ma il nome è il primo elemento, nonché il più semplice, per riconoscere un’Azienda.

Pensiamo a Nutella, ha un nome talmente importante, che il prodotto stesso viene definito da tutti noi come tale; e non come crema spalmabile alle nocciole.

Certo creare un nome così impattante è difficile, ma un pizzico di fantasia e originalità saranno “i vostri migliori amici” per distinguervi dalla massa.

Quali regole seguire per inventare un nome attraente?

  • Regola numero uno: non usate un nome che descriva quello che state vendendo. Un esempio? Apple: non si chiama così per il proprio business core, eppure tutti noi lo amiamo e lo troviamo geniale.
  • Regola numero due: il nome deve essere semplice e il più corto possibile, in questo modo diventa anche memorizzabile. Prendiamo in considerazione nomi come Amazon, eBay, Google sono davvero sono corti e semplici, e chi di voi se li dimentica?
  • Regola numero tre: inventa il nome. Se riesci a inventare un nome da zero vuol dire che è molto più facile che quel nome venga memorizzato all’istante; perché non è riconducibile ad altre tipologie di nomi.
  • Regola numero quattro: controlla che il dominio non sia bloccato.

 

Il Logo

Da sempre l’uomo sente il bisogno di rivendicare la propria identità.

Come quando da bambini scriviamo il nome su un disegno, da adolescenti le iniziali intagliate nel tronco di un albero inserite in un cuore insieme a quelle del proprio partner nella speranza di una relazione immortale o ancora in età adulta l’uomo sviluppa una firma unica a protezione della propria persona.

Insomma in tutti noi c’è questo bisogno di lasciare un segno che sia più longevo delle nostre stesse vite: un desiderio di immortalità.

Ora facciamo un esperimento: provate ad osservare quanti loghi ci siano attorno a voi in questo momento ruotando semplicemente la testa: guardate ovunque quello che indossate, gli oggetti che vi circondano, i libri, i computer, lo smartphone, oggetti di arredamento alimenti ….

Io in ufficio ne sto contando più di 30..

Un logo dunque, è una serie di parole, un’immagine o entrambe le cose combinate insieme, volto a rappresentare un’attività o un singolo individuo: in modo simbolico, in forma visiva e comprensibile. Possiamo considerare il logo come la punta dell’iceberg della Brand-Identity.

Il logo serve a identificare un perché e a fidelizzare i clienti che, molto spesso, scelgono un prodotto in base al valore percepito piuttosto che all’effettivo valore.

Facciamo un esempio: i clienti della famosa catena Starbucks sono disposte a spendere da 3 a 5 euro, a seconda della nazione, per un cappuccino quando in un comune bar italiano lo stesso un prezzo che si aggira tra 1,20 e 1,80€.

Con un brand che funziona le Aziende possono quindi, aumentare il valore percepito del loro prodotto, stabilire relazioni con i loro clienti coltivando un legame duraturo.

Disegnare il proprio logo è la disciplina grafica più stimolante e gratificante, ma anche la più complessa tra tutte. Bisogna infatti, avere la capacità di raccontare, catturare e sintetizzare in un solo segno grafico l’essenza di un’attività, di un prodotto o di un singolo individuo.

 

La coerenza

Cosa significa essere coerenti?

Il significato di coerenza per una Brand-Identity, forte e riconoscibile, indica una connessione logica di tutti gli elementi pubblicati sui Social Network con il proprio nome e il proprio logo.

Entra qui “in gioco” il tono-voice ovvero, il modo in cui sui comunica declinato in base al tipo di Social Network. Secondo questo concetto su LinkedIn è necessario comunicare in maniera più professionale rispetto a Facebook e allo stesso modo un testo che viene utilizzato su Facebook non potrà essere pubblicato anche su Instagram. È dunque, importante passare un messaggio in base al target al quale ci rivolgiamo.

 

Se il tuo obiettivo è comunicare nel modo giusto affidati agli esperti: contattaci per ricevere un preventivo: possiamo realizzare siti web, gestire i canali social della tua azienda, realizzare biglietti da visita, brochure con formati standard e personalizzati!