Hai un bar, un ristorante o un hotel? Fai dei tuoi clienti i tuoi testimonial!

BluLogo-BLOG-recensioni-clienti-social

Hai un bar, un ristorante o un hotel? Fai dei tuoi clienti i tuoi testimonial!

Siete pazzi di Instagram e di Facebook? Forse sì, forse no, ma quando si tratta di locali non si può davvero trascurare questo mondo. Il b2c, oggigiorno, è decisamente legato al mondo delle recensioni, del “dicono di noi” e delle testimonianze. Nello specifico, ristoranti, bar e locali sono indubbiamente i candidati ideali per lasciare che sia il parere dell’utente a raccontare l’esperienza.

Ne abbiamo parlato nell’articolo dedicato allo ZMOT (Zero Moment of Truth): l’acquirente moderno, prima di comprare, cerca, studia e si informa. In poche parole fa tesoro dell’esperienza degli altri. Perché, diciamocelo, è proprio vero: non c’è nulla di più utile del parere sincero, disinteressato, onesto e senza filtri di un altro consumatore.

Le recensioni dei clienti posso fare la nostra fortuna o la nostra rovina

È ovvio: esporsi alla severa giuria del pubblico è rischioso! Non sempre porta feedback positivi, obiettivi o al 100% fedeli alla realtà, oppure in altri casi ci costringe a pagare lo scotto di:

  • Imprevisti (il cameriere che inciampa),
  • Fattori non controllabili da noi (l’aria condizionata che si rompe),
  • Incomprensioni (il cliente che vorrebbe il filetto di manzo al ristorante vegano),
  • Clienti poco pazienti, particolarmente irascibili e chi più ne ha più ne metta

… ma è innegabile, la media dei giudizi, se facciamo bene il nostro lavoro, sarà positiva.

Il pubblico non va zittito, ma ascoltato

Nel caso della ristorazione (e di bar, locali, pub, discoteche e alberghi), inoltre, non possiamo evitarlo. TripAdvisor è diventato LA REFERENZA in assoluto e la gestione di quello che viene pubblicato non dipende più dal proprietario dell’attività. Ecco che la voce dell’utente non può essere messa a tacere: bisogna imparare a gestirla, ma -in primis- bisogna imparare ad ascoltarla.

Nel 2017, il parere che il nostro cliente dà al nostro locale è il materiale più prezioso.

Sono tutti quei consigli e feedback che per decenni non abbiamo potuto raccogliere e che, probabilmente, avrebbero salvato migliaia e migliaia di attività. Quindi mettiamo da parte orgoglio, fierezza e superbia: anche il miglior professionista può accettare un consiglio e, se non siamo in grado di accogliere quelli delle persone che pagano per i nostri prodotti, allora stiamo sbagliando qualcosa.

Ma come girare la padella ustionante e riprenderla dalla parte del manico?

Diamo per scontato che la premessa sia di non rinunciare alla qualità e quindi, nel caso di un ristorante: essere gentili e disponibili, servire piatti buoni e curati, presentarsi nel migliore dei modi e -possibilmente- distinguersi per qualche caratteristica.

Una volta certi di lavorare bene e di ascoltare e soddisfare le richieste dei nostri clienti saremo pronti per passare allo step successivo: fare tesoro della loro soddisfazione.

Cos’hanno apprezzato? Come si sono trovati? Il prezzo era adeguato? L’atmosfera era accogliente? Diciamolo a tutti! Facciamo in modo che un cliente soddisfatto sia portavoce del suo giudizio e che lo racconti a tutte le sue cerchie. Se anche solo 10 clienti al giorno ci dedicassero un post positivo, potremmo raggiungere un migliaio di utenti senza battere ciglio o spendere un solo euro.

D’altra parte, quante volte siamo andati a mangiare in un posto perché ci era stato consigliato?

Come far sì che i nostri clienti soddisfatti parlino di noi?

Ultimamente le idee creative si sprecano e alcune sono davvero geniali e semplicissime da realizzare! Un esempio? Il Dirty Bones di Denman Street, a Soho, che serve drink e piatti in stile New York e che propone ai propri clienti un “Foodie Instagram Pack”. Avete capito bene! Il locale fornisce ai propri clienti un kit che contiene: una luce LED, un caricatore portatile multi-funzione, delle lenti grandangolo a clip e un bastone da selfie a treppiedi. Insomma, un mini kit per immortalare e condividere piatti, drink e bei momenti con gli amici.

Può sembrare pazzia, ma per il locale ha fruttato una grande popolarità sui social e moltissima pubblicità!

 

Stai cercando l’idea per il tuo locale? Parliamone!